La moda alla corte degli Sforza

Incontro e presentazione del volume - Bookcity 2019

Milano, Castello Sforzesco - Sala della Balla
15 Novembre 2019 ore 17:30

The event

In occasione di Bookcity Milano 2019, presso la Sala della Balla del Castello Sforzesco si terrà l'incontro Leonardo da Vinci e le arti preziose, tra moda e oreficeria, in occasione della pubblicazione del nuovo volume di Paola Venturelli intitolato La moda alla corte degli Sforza. Creatività e tecnica da Beatrice D'Este a Leonardo da Vinci.

In questo libro l'autrice indaga nuovamente il tema della moda lombarda, focalizzandosi sulla splendida corte sforzesca negli anni della presenza di Leonardo da Vinci. Eccezionale maestro che fu anche “meravigioso arbitro e inventore d’ogni eleganza”, dedicando parte delle sue energie intellettuali al sistema dell’apparire. Con lui ci sono Beatrice d’Este a sua volta “novarum vestium inventrix” e molte altre dame, tra le quali Cecilia Gallerani.
Durante l’epoca di passaggio tra la dinastia dei Visconti e quella degli Sforza, l’arte orafa milanese non ebbe rivali. Il volume, attraverso una capillare ricerca documentaria, ricostruisce personalità, storie e prodotti di questo capitolo artistico, focalizzandosi anche sull’attività di Leonardo da Vinci nell’ambito delle arti preziose.

Intervengono
Paola Venturelli, Università di Verona
Maria Teresa Binaghi, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano
Rosa Maria Buccellati, Presidente Fondazione Gianmaria Buccellati
Claudio Giorgione, Conservatore Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Milano
Claudio Salsi, Direttore Castello Sforzesco, Musei Archeologici e Musei Storici del Comune di Milano

Info

The book

La moda, Leonardo da Vinci e la corte sforzesca sono gli argomenti di questo libro. Protagoniste assolute di stili e comportamenti sono le dame che vivono in questa ricca e splendida corte, da Isabella d’Aragona a Beatrice d’Este, da Cecilia Gallerani a Bianca Maria Sforza; con loro l’eccellenza artigiana di Milano e le radici del Fashion Made in Italy.
Tra tecnologia e innovazioni, amicizie, rivalità e scelte culturali, uno straordinario scenario dove spicca la poliedrica e geniale personalità di Leonardo, qui indagata in un percorso inedito, con molte scoperte e nuove piste di ricerca.

Sommario

Introduzione

1. “Non si vedeva se non broccati d’oro, d’argento, e gioie”

Dame e vesti alla corte degli Sforza sul finire del XV secolo
Isabella d’Aragona, moglie del duca Gian Galeazzo Sforza. Rimanere nell’ombra
Beatrice d’Este. Inventare, propagandare, primeggiare.
Bianca Maria Sforza, moglie dell’imperatore Massimiliano I d’Asburgo. Una pedina per Ludovico il Moro

Architetture sartoriali e superfici. Metrature, colori e ornamenti

Tra arti tessili e oreficeria
Tessuti preziosi, maniche e famosi ricamatori
Cinture sforzesche. Tra Anna Sforza, Leonardo da Vinci e un’amata di Ludovico il Moro

2. Leonardo da Vinci e la moda

“Una bella invenzione”. Abiti, tessuti e motivi ornamentali

Accessori, drappi e problemi di sartoria. Con digressioni al maschile
Cinture, borsette e copricapi (anche della ‘Brutta duchessa’)
Drappi. Tra il nonno Antonio e i De Predis, con un’invenzione per un paio di calze
L’apparenza non inganna. Capi vestiari di Leonardo e Salai
Ancora una cappa in panno (“francissci”). Problemi di misure e di taglio. Tra libri d’abaco, conti, sarti e cartamodelli

Corde spezzate, tronchi e fiamme. Un epilogo, fra Napoli e la Polonia

Abbreviazioni e fonti
Bibliografia
Indice dei nomi