Vedere la Musica

Presentazione del volume

Torino, Accademia Albertina di Belle Arti
19 Luglio 2021 ore 18:30

The event

Silvana Editoriale vi invita alla presentazione del catalogo della mostra Vedere la Musica. L'arte dal Simbolismo alle avanguardie, a cura di Paolo Bolpagni, in programma lunedì 19 luglio 2021 alle ore 18.30, presso l'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino - Sala Eventi della Rotonda del Talucchi.

Portano il loro saluto
Paola Gribaudo, Presidente dell’Accademia Albertina
Edoardo Di Mauro, Direttore dell’Accademia Albertina
Paolo Bolpagni, Storico dell’Arte

Presentano il volume
Benedetta Saglietti, Storica della Musica, Conservatorio di Brescia
Giangiorgio Satragni, Musicologo, Conservatorio di Cuneo

Per informazioni: comunicazione@albertina.academy - tel. 0110897370

The book

Il tema dei rapporti tra la musica e le arti visive nell’età contemporanea ha conosciuto negli ultimi decenni una rinnovata fortuna critica e storiografica.
A cominciare dal “wagnerismo”, fortunatissimo filone artistico che si rifà esplicitamente all’opera e alle dottrine estetiche del grande compositore tedesco, la musica è stata frequentemente individuata quale elemento ispiratore per gli artisti tra Otto e Novecento: ne offrono un esempio i simbolisti italiani e stranieri, la Secessione viennese, nonché i cubisti – in particolare Picasso e Braque – i cui dipinti con strumenti musicali offrono un interessante motivo di riflessione.
Se la componente sonora ha una grande importanza anche nel Futurismo italiano, è però con Vasilij Kandinskij che la musica diventa davvero centrale, facendosi modello e paradigma – nella sua “assolutezza”, nel suo essere slegata dalla referenzialità oggettuale – di una pittura che vuole liberarsi definitivamente dalla mimesi. All’elemento musicale attingeranno anche Neoplasticismo, Dadaismo e Surrealismo, seppur con modalità differenti.

Il volume affronta questo tema per la prima volta in maniera organica, ripercorrendo in senso cronologico le molteplici relazioni tra le arti visive e la musica dalla stagione simbolista agli anni trenta del Novecento, dedicando ampio spazio ai movimenti che si sono succeduti: un arco temporale di circa mezzo secolo, che ha conosciuto una vera rivoluzione sia nelle arti visuali sia nella musica.

Rovigo, Palazzo Roverella, aprile - luglio 2021