Imago splendida

Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento

Bologna, Museo Civico Medievale
dal 22 Novembre 2019 al 6 Settembre 2020

The exhibition

La mostra organizzata presso il Museo Civico Medievale è incentrata sull’affascinante e poco studiata produzione scultorea a Bologna tra XII e XIII secolo. L’esposizione, curata da Massimo Medica e da Luca Mor, è l’occasione per presentare per la prima volta alcuni rarissimi capolavori lignei della città, alcuni dei quali restaurati per l’occasione.
Tali opere, principalmente grandi crocifissi, consentiranno di fissare una nuova tappa verso la comprensione dei modelli di riferimento nella Bologna di quel tempo. Qui, del resto, il Medioevo fu animato da un fiorente clima multiculturale, favorito sia dalla posizione strategica della città sulla Via Emilia, quindi tra gli Appennini e le direttrici verso l’Oltralpe, sia per la nascita nel tardo XI secolo di una celebre scuola giuridica.
Una realtà così cosmopolita garantì un impulso costante per i contatti internazionali, l’indotto dei commerci, lo sviluppo urbano e, non ultime, le commissioni artistiche, tra cui quelle di arredi liturgici e tesori ecclesiastici destinati a soddisfare le crescenti esigenze devozionali. Oggi però di questi manufatti rimane assai poco, come documenta la scultura lignea medievale che, anche a causa della deperibilità del materiale, a Bologna conta soltanto pochi esempi secondo una tendenza che accomuna tutti i grandi centri italiani.

Info

The catalogue

A Bologna il Medioevo fu animato da un fiorente clima multiculturale, favorito sia dalla posizione strategica della città sulla Via Emilia – tra gli Appennini e le direttrici verso l’Oltralpe – sia dalla nascita nel tardo XI secolo di una celebre scuola giuridica: una realtà cosmopolita, che ha garantito un impulso costante agli scambi internazionali, ai commerci e allo sviluppo urbano, ma anche alle commissioni artistiche, tra cui quelle di arredi liturgici e tesori ecclesiastici destinati a soddisfare le crescenti esigenze devozionali.
Di questi manufatti rimane oggi assai poco, come documenta la scultura lignea medievale che, anche a causa della deperibilità del materiale, a Bologna conta soltanto pochi esempi, e ciò rende ancora più emblematico il valore delle testimonianze locali superstiti presentate in queste pagine: rarissimi capolavori lignei di elevata qualità esecutiva, alcuni dei quali sottoposti a una recente opera di restauro, che offrono il punto di partenza per l’approfondimento condotto in questo volume.

Bologna, Museo Civico Medievale, novembre 2019 - settembre 2020

Sommario

Legni scolpiti e modelli nella Bologna medievale
Luca Mor

“Crux de medio ecclesiae”. Croci scolpite e croci dipinte a Bologna nel Duecento
Massimo Medica

I contesti architettonici delle croci trionfali bolognesi tra spazio e liturgia
Fabio Massaccesi

Rinnovare e reimpiegare: il Crocifisso delle Collezioni Comunali d’Arte di Bologna
Silvia Battistini

Ori e smalti. Suppellettili liturgiche tra l’Europa e la Via Emilia
Manlio Leo Mezzacasa

Opere

APPARATI

Relazione di restauro del Crocifisso ligneo policromo e dorato della Fondazione Giorgio Cini di Venezia
Giovanna Menegazzi, Roberto Bergamaschi

Relazione di restauro del Crocifisso ligneo policromo della basilica di Santa Maria Maggiore di Bologna
Ottorino Nonfarmale, Giovanni Giannelli

Bibliografia delle schede

Imago Splendida

Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento

  € 30,00  € 28,50