Alberto Gandolfo

Quello che resta

Lecce, Whitephotolab
dal 1 al 22 Dicembre 2019

The exhibition

L’esposizione itinerante arriva a Lecce e presenta 35 immagini dell’artista siciliano, la cui ricerca prende spunto da fatti di cronaca risalenti al passato italiano più recente.
Al centro della narrazione si trovano i ritratti dei familiari e delle persone vicine alle vittime di episodi tragici, come la strage di Piazza Fontana, i casi Englaro e Welby, i delitti di mafia di Peppino Impastato e Paolo Borsellino, fino ai più recenti accadimenti della strage di Viareggio e del caso Cucchi.
Per oltre un anno, Alberto Gandolfo ha documentato e approfondito 27 storie, dalla strage di Piazza Fontana ai casi Englaro e Welby, da Peppino Impastato a Paolo Borsellino, fino ai più recenti accadimenti della strage di Viareggio e del caso Cucchi. A queste e altre storie corrispondono i ritratti di volti dei familiari delle vittime, finora rimasti quasi sconosciuti. Renderli visibili, è il mezzo per mantenere alta l’attenzione sulle evoluzioni di vicende specifiche e assai particolari, in cui necessariamente tutti sono coinvolti.

Info

The catalogue

| Limited edition of 400 numbered copies |

What remains is the photographic research undertaken by Alberto Gandolfo in January 2017, which takes its cue from news stories from the most recent Italian past, focusing on family members and people close to the victims of tragic episodes, engaged in long battles in pursuance of the truth.