Sguardi di Novecento: Giacomelli e il suo tempo

Senigallia, Palazzo del Duca
dal 20 Febbraio al 27 Settembre 2020

The exhibition

L’esposizione presentata a Palazzo del Duca a Senigallia, divisa in due sezioni, vedrà le opere di Giacomelli dialogare in maniera inedita con opere dei grandi maestri del Novecento quali Nino Migliori, Paolo Monti, Gianni Berengo Gardin, Henri Cartier-Bresson, Robert Doisneau, Brassaï, Jacques Henri Lartigue, Herbert List, Ara Güler, Kikuji Kawada.
Inoltre, una sezione a Palazzetto Baviera, curata dagli Eredi Giacomelli, racconterà attraverso la selezione di opere fotografiche della collezione civica Città di Senigallia le avventure del Gruppo Misa, dove Giacomelli mosse i primi passi.

The catalogue

In occasione del ventennale della scomparsa di Mario Giacomelli (Senigallia, 1925-2000), il volume rende omaggio al grande fotografo del Novecento proponendo una selezione di opere che, nel mettere in luce l’originalità della sua ricerca, offre al contempo una panoramica del mondo della fotografia in cui ha operato.
Tutto ciò, grazie al confronto con una serie di scatti di grandi autori che possono essere messi in dialogo, ideale o reale che sia, con il suo lavoro: Nino Migliori, Paolo Monti, Gianni Berengo Gardin, Robert Doisneau, Brassaï, Henri Cartier-Bresson, Kikuji Kawada, Jacques Henri Lartigue, Herbert List, Leo Matiz, Ara Güler.
Giacomelli, pur fortemente radicato nella sua terra, riuscì fin da subito a superare, grazie alla sua arte sperimentatrice, i confini geografici, conquistando i grandi critici internazionali come John Szarkowski, che nel ’64 lo inserì nella collezione del MoMA. Da giovane curioso qual era, animato da un forte spirito di ricerca, Giacomelli aderì alla creazione del circolo fotografico Misa, nato a Senigallia nel 1954, che ha dato un importante contributo al dibattito teorico svoltosi in Italia intorno alle funzioni e alle estetiche della fotografia, di cui è offerta documentazione in queste pagine.
Il volume, introdotto da un testo critico di Walter Guadagnini, è completato da apparati biografici.

Senigallia, Palazzo del Duca | Palazzetto Baviera, febbraio - luglio 2020