Marocco. Roberto Polillo

Fotografie 2005-2018

Lugano, MUSEC - Villa Malpensata
dal 7 Marzo al 27 Settembre 2020

The exhibition

L'esposizione del ciclo «Esovisioni» è allestita nello Spazio Maraini, al piano terra di Villa Malpensata e avvia gli eventi di una stagione culturale che il MUSEC dedica al Marocco, alle arti, alla gente, alle suggestioni formali che il paesaggio e la storia di questo Paese hanno donato alla cultura dell’Occidente.
Roberto Polillo è un fotografo-viaggiatore, sempre alla ricerca dello “spirito dei luoghi”. Le sue immagini del Marocco, fortemente impressioniste, fanno rivivere atmosfere piene di magia e di colore, dove risaltano architetture centenarie e figure sfuggenti tra tradizione e mutamento.
L’esposizione è il frutto di un progetto di ricerca visiva che il MUSEC ha avviato nel 2015; essa parte dalla considerazione che lo sguardo del fotografo è capace di oltrepassare gli stereotipi orientalisti, per cogliere più intimamente i valori di un esotismo che costituisce la tendenza generica e universale dell’animo che porta gli uomini a desiderare ciò che è straniero e sconosciuto.

The catalogue

Il volume raccoglie una selezione di fotografie scattate da Roberto Polillo (Milano, 1946) durante sette diversi viaggi compiuti in Marocco tra la fine del 2005 e il 2018.
Opere di grande suggestione, che rappresentano un importante traguardo nel percorso di ricerca del fotografo: Polillo infatti ha messo a punto negli anni una particolare tecnica che porta l’immagine ad avere un effetto mosso – come fosse il riflesso di una percezione alterata – dagli esiti impressionisti.
Grazie a questo linguaggio fortemente caratterizzato, Polillo – fotografo viaggiatore come lui stesso si definisce, e nome noto nel mondo del jazz – attinge al fascino tramandato dall’Orientalismo e lo supera, consegnandoci un racconto dei luoghi visitati che, lontano dagli stereotipi dell’immaginario comune, ne immortala il genius loci, cogliendo in uno scatto lo spirito che sta dietro a ciò che si vede,

Testi di Francesco Paolo Campione, Roberto Polillo, Moira Luraschi, Imogen Heitmann

Lugano, MUSEC - Villa Malpensata, marzo - settembre 2020