Genti di Sicilia

Opere dalla Bottega Bongiovanni Vaccaro a Palazzo Arezzo Donnafugata

Ragusa, Teatro Donnafugata
dal 15 Maggio al 30 Giugno 2021

The exhibition

In uno dei più prestigiosi palazzi nobiliari dell’incantevole Ragusa Ibla, Palazzo Arezzo Donnafugata, da quasi due secoli trovano dimora particolari statuine in terracotta dipinta. Sono state realizzate da Giacomo Vaccaro e dal nipote Giuseppe Bongiovanni Vaccaro, celebri “figurinai” di Caltagirone che hanno operato nella seconda metà dell’Ottocento. Le loro sculture raccontano quella Sicilia che ritroviamo nei libri di Verga e Capuana, attraverso scene della quotidianità del tempo.

Quando l’incertezza del futuro si fa più pressante come in questo periodo, il passato si riappropria del suo ruolo di radice solida a cui aggrapparsi e diventa stimolo all’azione. “Genti di Sicilia”, nata durante il lockdown dell’autunno 2020, prende linfa da questo impulso al fare attraverso la riscoperta del proprio trascorso: parla di Sicilia, di quotidianità lontana che si fa rassicurante, quasi catartica in questo presente. È un omaggio all’arte dei mastri Bongiovanni Vaccaro, ma è di più: è tributo alla Sicilia che è stata e che sarà.

La mostra si presenta come un’occasione straordinaria per studiare la storia e la tecnica dei Bongiovanni Vaccaro e dei figurinai di Caltagirone, che nella seconda metà dell’Ottocento fotografano con grande acume e spirito d’osservazione scene di vita quotidiana caratterizzate da un’originale vivacità. Dai mendicanti ai calzolai, dalle mamme alle prese con i propri pargoli ai contadini impegnati con gli animali, fino ai borghesi di recente benessere, Genti di Sicilia è una delle collezioni più ricche di soggetti prodotti dalla celebre bottega calatina e offre al suo pubblico uno spaccato intenso della storia siciliana.

The catalogue

Il volume presenta una serie di statuine inedite provenienti dalla collezione di Palazzo Arezzo Donnafugata di Ragusa Ibla, una delle raccolte più ricche di soggetti prodotti dalla celebre bottega dei Bongiovanni Vaccaro di Caltagirone.
Nel corso dell’Ottocento la produzione in ceramica dell’impresa riscosse grande successo attraverso statuine che rappresentano, con un’eccezionale resa naturalistica, scene di vita quotidiana caratterizzate da una originale vivacità: dai mendicanti ai calzolai, dalle famiglie con bambini ai contadini impegnati con gli animali, fino ai primi rappresentanti della nascente classe borghese. Premiate in diverse occasioni e ricercatissime in Italia e all’estero, le figurine offrono uno spaccato della storia siciliana, negli anni di grande trasformazione sociale raccontati nelle pagine del Gattopardo e delle novelle di Giovanni Verga.
Le opere sono qui illustrate dal punto di vista storico-artistico, antropologico e tecnico, senza trascurare gli aneddoti e le curiosità che si annidano nei dettagli degli abiti, degli accessori e delle formidabili espressioni dei personaggi.

Ragusa, Teatro Donnafugata, maggio - giugno 2021