Turandot e l'Oriente fantastico di Puccini, Chini e Caramba

Prato, Museo del Tessuto
dal 22 Maggio al 21 Novembre 2021

The exhibition

La nuova mostra della Fondazione Museo del Tessuto è un omaggio alla storia del teatro lirico e dell’arte del primo ventennio del Novecento, la cui scena artistica, letteraria e musicale fu pervasa dal fenomeno dell’Orientalismo. “Turandot e l’Oriente fantastico di Puccini, Chini e Caramba” è il frutto di un lungo e accurato lavoro di ricerca compiuto dal Museo sullo straordinario ritrovamento di un nucleo di costumi e gioielli di scena risalenti alla prima assoluta della Turandot di Puccini e provenienti dal guardaroba privato del grande soprano pratese Iva Pacetti.
Un’esposizione inedita, altamente suggestiva, multidisciplinare e di ampio respiro che nasce grazie alla collaborazione di enti e istituzioni pubblici e privati italiani di grande prestigio che a vario titolo hanno contribuito a questo ambizioso progetto: ricostruire le vicende che hanno portato il grande compositore toscano Giacomo Puccini a scegliere il genio scenografico di Galileo Chini per la realizzazione dell’allestimento e delle scenografie per la Turandot, andata in scena per la prima volta al Teatro alla Scala il 25 aprile 1926, diretta da Arturo Toscanini.

Co-organizzatore della mostra è il Sistema Museale dell’Ateneo fiorentino nel cui Museo di Antropologia e Etnologia è conservata una collezione di oltre 600 cimeli orientali riportati da Galileo Chini – grande interprete del Liberty italiano – al rientro dal suo viaggio in Siam nel 1913 e da lui personalmente donati nel 1950 al Museo fiorentino. Ma si avvale anche della collaborazione della Fondazione Teatro alla Scala (Milano), dell’Archivio Storico Ricordi (Milano) e della Fondazione Giacomo Puccini (Lucca). A questi si aggiunga anche il contributo degli enti prestatori, tra cui il Museo Teatrale alla Scala e l’Archivio Storico Documentale Teatro alla Scala, le Gallerie degli Uffizi – Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, la sartoria Devalle di Torino, l’Archivio Corbella, la Società Belle Arti di Viareggio e numerosi prestatori privati.

The catalogue

The Museo del Tessuto’s extraordinary discovery of a collection of costumes and stage jewellery from Giacomo Puccini's Turandot provided the opportunity to create a comprehensive exhibition and this catalogue. This volume includes contributions from specialists with diverse backgrounds. They offer insights to reinterpret the history of one of the most famous and appreciated operas by the great composer from Lucca.
In the costumes and jewels rediscovered, belonging to the wardrobe of Prato soprano Iva Pacetti, were recognised those made by costume designer of the Teatro alla Scala, Luigi Sapelli (also known as Caramba), for the premiere of the opera: subjected to important and complex restoration interventions, they have been investigated in the context of the genesis of Turandot and the artistic partnership between Giacomo Puccini and the artist and friend Galileo Chini, a great interpreter of Italian Liberty who – by reason of a three-year stay in the East – was entrusted with the design of the sets.

Prato, Museo del Tessuto, May - November 2021

Contents

Turandot Costumes and Jewellery at the Museo del Tessuto. Their Discovery, Restoration and Exhibition
Filippo Guarini

Essays

Interweavings between Anthropology and Art. Galileo Chini’s Collection at the Museum of Anthropology and Ethnology in Florence
Monica Zavattaro

A True Story. Galileo Chini, Painting the East and the Siamese Collection
Francesco Morena

“I see the characters and their colour and movements. I am a theatre man. I create theatre”. The Staging and Costumes of Turandot between Puccini, Chini and Caramba
Daniela Degl’Innocenti

Contributions

‘Written’ Inventories of the Teatro alla Scala Warehouse
Rita Citterio

“We defer to the expertise of Corbella”
Elisabetta Franchi

Sartoria Devalle, Caramba’s Costumes and Other Stories
Andrea Devalle

Iva Pacetti
Francesca Cipriani

Entries

The Galileo Chini Collection at the Museum of Anthropology and Ethnology

Caramba’s Costumes for Turandot

Galileo Chini and Giacomo Puccini’s Vision of the East

Restoration

Conservative Restoration of two Turandot Costumes from the Wardrobe of the Soprano Iva Pacetti
Simona Laurini, Azelia Luigia Lombardi, Elisa Zonta

Restoration of Turandot’s Stage Hair Accessory and Crown (1926)
Elena Della Schiava, Tommaso Pestelli, Filippo Tattini

Documentary appendix

A Dressmaking Inventory from the Teatro alla Scala
Daniela Degl’Innocenti

The Genesis of Staging the Opera in the Leading Figures’ Correspondence
Simonetta Bigongiari, Maria Pia Ferraris

List of Sources

Selected Bibliography

Turandot

e l'Oriente fantastico di Puccini, Chini e Caramba

  € 34,00  € 32,30