Una collezione senza confini

Arte internazionale dal 1990

Torino, GAM
dal 3 Novembre 2021 al 30 Novembre 2022

The exhibition

La GAM rinnova l’allestimento delle collezioni permanenti del Contemporaneo con un nuovo percorso che presenta 33 grandi artisti della scena artistica internazionale.
Una collezione senza confini nasce dalla volontà di dare visibilità a una importante selezione di opere del patrimonio del museo focalizzando l’attenzione su 57 opere, molte delle quali non hanno avuto negli ultimi anni la possibilità di essere esposte al pubblico, se non per brevi periodi. Nel corso del tempo il museo ha raccolto opere di grande importanza, e tutti i lavori oggi esposti fanno riferimento alla storia recente di acquisizioni: sono giunti in museo negli ultimi vent’anni attraverso diversi canali, dalle scelte effettuate ad Artissima grazie al contributo determinante della Fondazione CRT per l’Arte Contemporanea, alle opere entrate a far parte della collezione in seguito a serie espositive, quali ad esempio il ciclo di mostre dal titolo Avvistamenti nei primi anni 2000, oltre a doni e acquisti mirati.
L’esposizione offre anche lo spunto per dimostrare come il museo abbia perseguito negli anni un percorso di internazionalizzazione avviato con successo all’indomani della seconda guerra mondiale.

Gli artisti esposti: Marina Abramović, Georg Baselitz, Christian Boltanski, Cecily Brown, Pedro Cabrita Reis, Matt Collishaw, Tony Cragg, Marc Dion, Liam Gillick, Antony Gormley, Laurent Grasso, Carsten Höller, Alfredo Jaar, Ilya and Emlia Kabakov, Kcho, William Kentridge, Terence Koh, Anselm Kiefer, Jim Lambie, Marcos Lutyens, Mona Marzouk, Aleksandra Mir, Tracey Moffatt, Hermann Nitsch, Albert Oehlen, Cornelia Parker, Tobias Rehberger, Julião Sarmento, Sean Scully, Kiki Smith, Hannah Starkey, Jessica Stockholder, Chen Zhen

The catalogue

This volume details the new exhibition itinerary that enriches the permanent contemporary collections of the GAM Museum, Turin, with 56 new works by 33 renowned artists on the international art scene.
This is an opportunity to enhance the museum’s collection, which in the post-war years began to include works of art from all over the world and to house, over time, those coming not only from Europe and America, but also, especially from the 1990s, from distant cultures such as those in China and Africa, with their peculiar expressive languages.
The artists belong to different generations: ranging from the masters born in the 1930s and the 1940s – Georg Baselitz, Anselm Kiefer, Christian Boltanski, and Marina Abramović – to the generation born between the 1960s and the 1970s – Jim Lambie, Aleksandra Mir, Cecily Brown, and Kcho – all their works offer multiple perspectives, exemplifying individual research rather than a specific geographical region, style, or art movement.

CONTENTS

A collection without boundaries. International art since 1990
Riccardo Passoni

Works

Entries
Edited by Sara d'Alessandro Manozzo

Torino, GAM, November 2021 - October 2022