Futuristi

Una generazione all’avanguardia

Lecco, Palazzo delle Paure
dal 18 Marzo al 18 Giugno 2023

© Tullio Crali, "Passione tra le nuvole", dettaglio (Collezione Privata)
The exhibition

Dal 18 marzo al 18 giugno 2023, il Palazzo delle Paure di Lecco ospiterà l'esposizione Futuristi. Una generazione all'avanguardia, a cura di Simona Bartolena.

La mostra è un'occasione per indagare la fondamentale influenza del movimento artistico futurista nel più generale contesto delle avanguardie europee, sottolineando come l'indagine estetica propria delle Avanguardie dei primi decenni del Novecento sia stata anticipata, per certi versi, dalle intuizioni del Futurismo: un movimento che intendeva scuotere i concetti stessi di ricerca estetica e bellezza sin dalle fondamenta.
L'esposizione di Lecco ha come obiettivo quello di mostrare l'importanza del Futurismo nella sua dimensione di movimento culturale globale, che investì quasi ogni aspetto della vita quotidiana e artistica dell'epoca: dalla letteratura alle arti visive, dalla musica all'architettura, quasi ogni ambito della vita tradizionale venne colpito dalla rivoluzione futurista in atto.

Attraverso le opere di Balla, Severini, Prampolini e anche dei meno noti ma validissimi Tullio Crali e Luigi Russolo, la mostra vuole concentrarsi in particolare sugli aspetti meno noti della produzione artistica futurista, riscoprendo i lavori di alcuni artisti degni di essere nuovamente valorizzati.

The catalogue

Il volume intende raccontare la seconda fase dell’Avanguardia futurista, successiva al periodo storico che, di fatto, si era concluso con la morte precoce di Boccioni nel 1916.
È, anzi, proprio nelle successive generazioni, attive negli anni Venti e Trenta, che il Futurismo trova la propria unicità; rispetto alle altre avanguardie europee, ad esempio, esso dimostra una straordinaria longevità e una notevole capacità di aggiornamento sul cambio dei tempi, un fenomeno che è riuscito a diffondersi capillarmente anche nei piccoli centri e nelle periferie.
È una fase meno nota al grande pubblico, che in queste pagine può riscoprirne i grandi protagonisti ma anche alcuni esponenti meno celebri, sorprendenti quanto a personalità e originalità di linguaggio: da Giacomo Balla, Luigi Russolo, Gino Severini, Enrico Prampolini, Filippo Tommaso Marinetti, Antonio Sant’Elia, Fortunato Depero, Tullio Crali a Roberto Marcello Iras Baldessari e Giulio D’Anna.

Futuristi

Una generazione all'avanguardia

  € 26,00  € 24,70