Pier Luigi Nervi

Torino, la committenza industriale, le culture architettoniche e politecniche italiane

  • Edited by Sergio Pace
  • Binding Paperback with flaps
  • Size 23 x 28 cm
  • Pages 144
  • Illustrations 108 in b/n e a colori
  • Language Italian
  • Year 2011
  • ISBN 9788836620319
  • Price € 24,00
Abstract

Torino è la città italiana dove Pier Luigi Nervi (Sondrio, 1891-Roma, 1979) progetta e costruisce due dei suoi edifici più importanti e conosciuti: i saloni per il complesso espositivo di Torino Esposizioni e il Palazzo del Lavoro per le celebrazioni di Italia ’61, in collaborazione con architetti di primo piano del panorama nazionale.

Accanto a queste opere, nel capoluogo piemontese e nei suoi dintorni, Nervi – di volta in volta progettista, imprenditore, consulente – disegna e/o realizza, dopo la seconda guerra mondiale, anche una serie notevole di opere ingiustamente ritenute minori.

Questo volume – che continua la serie di studi e ricerche intitolata Pier Luigi Nervi. Architettura come sfida approfondisce alcuni temi cruciali nella biografia professionale e intellettuale dell’ingegnere italiano più famoso del XX secolo. Sono prese in esame le sue relazioni con la grande committenza industriale, per cui l’ingegnere realizza non soltanto grandi impianti industriali ma anche un tessuto di piccole e medie strutture di servizio; sono altresì ricostruite le sue collaborazioni, mai facili né scontate, con alcuni tra i maggiori architetti e intellettuali italiani, da Gio Ponti a Luigi Moretti, da Pietro Maria Bardi a Ernesto Nathan Rogers.

Allo stesso tempo, sono chiariti i rapporti con le culture dell’ingegneria elaborate all’interno delle grandi scuole politecniche italiane, a Torino e a Milano.

Una lezione su Pier Luigi Nervi, tenuta da Luigi Carlo Daneri nel 1961 a Barcellona e finora inedita, completa l’opera.

Torino, aprile - luglio 2011