Verona dagli Asburgo al Regno d'Italia

Il Museo del Risorgimento

  • Series Biblioteca dell'Unità d'Italia
  • Edited by Ettore Napione
  • Binding Paperback with flaps
  • Size 17 x 24 cm
  • Pages 96
  • Illustrations 98 a colori e in b/n
  • Language Italian
  • Year 2011
  • ISBN 9788836620623
  • Price € 22,00  € 20,90
Add to cart Add to cart Add to cart
Abstract

Il Museo del Risorgimento di Verona, inaugurato nel 1938 dal ministro Giuseppe Bottai a palazzo Forti, ebbe vita tormentata, fino alla definitiva chiusura negli anni Settanta del secolo scorso.
In occasione del 150° anniversario dell’unità d’Italia il Museo ritorna nella forma dell’esposizione temporanea – documentata in questo volume, edito per la Biblioteca dell’Unità di’Italia – per raccontare il periodo tra il 1814, quando Francesco I d’Austria divenne imperatore del lombardo- veneto dopo le guerre napoleoniche, e il 1866, quando la città entrò a far parte del Regno d’Italia.
Il catalogo vuole accompagnare il lettore, in modo piacevole e sorprendente, a riscoprire i protagonisti del periodo risorgimentale nella città scaligera: gli imperatori asburgici Francesco I, Ferdinando e Francesco Giuseppe; il feldmaresciallo Joseph Radetzky; il patriota Carlo Montanari; lo sfortunato ed eroico Luigi Lenotti; i ventitré veronesi che fecero l’impresa dei Mille con Giuseppe Garibaldi; la giovane martire Carlotta Aschieri; il podestà Edoardo De Betta e i molti che lottarono sui due fronti tra la prima e la terza guerra d’indipendenza.
Con l’annessione al Regno d’Italia ebbe inizio per la città un percorso di crescita sociale, economica e urbanistica di cui il presente, nel bene e nel male, porta ancora i segni.
Un volume, introdotto da un testo di Ettore Napione, che documenta una pagina importante della storia risorgimentale italiana.

Verona, maggio - settembre 2011