Francesco Arcangeli nell'officina bolognese di Longhi

La tesi su Jacopo di Paolo, 1937

  • Series Biblioteca d'arte, 34
  • Edited by Fabio Massaccesi
  • Binding Paperback with flaps
  • Size 17 x 24 cm
  • Pages 192
  • Illustrations 105 in b/n
  • Language Italian
  • Year 2011
  • ISBN 9788836622481
  • Price € 20,00
  •   Unavailable
Abstract

Alla sua tesi di laurea sul pittore bolognese Jacopo di Paolo, Francesco Arcangeli –grande storico dell’arte, poeta e critico letterario italiano– rimase costantemente affezionato, fino a farvi riferimento ancora nel 1967, a trent’anni dalla sua discussione, dimostrando una fedeltà alle proprie iniziali intuizioni. L’esemplare appartenuto allo studioso, pervenuto insieme ad altre carte alla Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio di Bologna per volontà testamentaria della sorella Bianca Rosa (2003),  presenta numerose sottolineature autografe, a conferma che in più occasioni egli era tornato al suo primo importante lavoro.

Anche se ampi stralci vennero riproposti da Cesare Gnudi nel saggio introduttivo al volume che raccoglie gli scritti di Arcangeli sulla Pittura bolognese del ’300 (1978) e altri passi sono stati in seguito pubblicati in altre sedi, la tesi non aveva ancora ottenuto una pubblicazione integrale. La constatazione dell’indubbio valore scientifico che questo documento ancora mantiene per lo studio  della pittura bolognese fra XIV e XV secolo, nonché la sua importanza nel quadro della scuola che si è formata intorno all’insegnamento di Roberto Longhi, maestro con il quale Arcangeli ebbe un legame privilegiato, hanno costituito le premesse per la pubblicazione di questo volume. Il testo integrale di Arcangeli è seguito da un capitolo di commento che propone l’aggiornamento delle  questioni affrontate nella tesi, ed è completato dalla parziale pubblicazione del ricco carteggio, parimenti inedito, intercorso al tempo della tesi tra Arcangeli e il maestro Longhi.