Nazionalismo e Internazionalismo nell'architettura moderna in Svizzera

  • Author Jacques Gubler
  • Collana Mendrisio Academy Press
  • Binding Flexibound
  • Size 19 x 24,5 cm
  • Pages 394
  • Illustrations 239 in b/n
  • Language Italian
  • Year 2012
  • ISBN 9788836622962
  • Price € 45,00  € 38,25
Add to cart Add to cart Add to cart
Abstract

Accademia di architettura, Università della Svizzera italiana

Saggi

Mendrisio Academy Press / Silvana Editoriale

Questo denso lavoro, ricchissimo di dati e immagini inedite, discute alcuni aspetti dell’architettura degli anni Venti e Trenta del Novecento in relazione ai concetti di nazionalismo e internazionalismo nel contesto politico della Svizzera, attraverso il censimento di alcuni casi in cui gli architetti hanno fatto apertamente appello all’una o all’altra corrente. Nel 1925, Walter Gropius proclama l’avvento di una Internationale Architektur. Nel 1928, il primo dei Congrès internationaux d’architecture moderne (CIAM) si riunisce in Svizzera. Nel 1932, Henry-Russell Hitchcock e Philip Johnson propongono un bilancio della nuova architettura sotto la definizione di International Style. Eppure dopo la seconda guerra mondiale Gropius, Le Corbusier, Giedion, Hitchcock rifiuteranno il concetto di stile internazionale nel momento stesso in cui la sua fortuna crescerà in misura considerevole. Il volume affronta dunque il dibattito su questi temi in relazione al contesto specifico della Svizzera.