Mario Sironi

Dal Futurismo al Classicismo 1913-1924

  • Edited by Fabio Benzi, Francesco Leone
  • Binding Paperback with flaps
  • Size 24 x 28 cm
  • Pages 320
  • Illustrations 350
  • Language Italian
  • Year 2018
  • ISBN 9788836641185
  • Price € 28,00  € 26,60
  •   Last available copies
Add to cart Add to cart Add to cart
Abstract

Mario Sironi (1885-1961), nato a Sassari ma romano di cultura, trascorre la sua appassionata ma difficile giovinezza in compagnia dei sodali Boccioni e Severini e del comune maestro Balla. Attratti dal Divisionismo, la più avanzata delle avanguardie del tempo, sarebbero stati tra i protagonisti dell’arte europea.

Il libro prende le mosse dall’adesione di Sironi al Futurismo – interpretato subito in maniera estremamente personale, con richiami a soluzioni espressive russe – per condurci fino alla complessa evoluzione del primo dopoguerra, che lo vede mantenere una convinta posizione avanguardista con l’intento di innovare i linguaggi futuristi: in questo senso vanno letti non solo gli avvicinamenti alla Metafisica di de Chirico e Carrà, ma anche il suo iniziale inserimento nel “ritorno all’ordine” del “Novecento” di Margherita Sarfatti. In questa prospettiva anche i paesaggi urbani, straordinaria conquista iconica sironiana, ci appaiono come immagini di un Futurismo riformato piuttosto che un mero ritorno a formule classiche.

La personalità di Sironi emerge per la capacità di elaborare i linguaggi della modernità, traducendoli in illustrazioni politiche, pittura da cavalletto, disegni, esperienze teatrali, in una ricerca sempre in sintonia con le maggiori esperienze europee.

Pordenone, Galleria Harry Bertoia, settembre - dicembre 2018