Il recupero del Rinascimento

Arte, politica e mercato nei primi decenni di Roma capitale (1870-1911)

  • Author Paolo Coen
  • Series Biblioteca d'arte, 63
  • Binding Paperback with flaps
  • Size 17 x 24 cm
  • Pages 592
  • Illustrations 50
  • Language Italian
  • Year 2020
  • ISBN 9788836645435
  • Price € 30,00  € 28,50
Add to cart Add to cart Add to cart
Abstract

Il volume si propone di mettere in luce come Roma, non appena assurta al rango di capitale del Regno d’Italia, abbia cercato di riappropriarsi di un ruolo di primo piano nel panorama artistico occidentale, e in che modo il Rinascimento e i suoi meccanismi di recupero – insieme artistici e mercantili, imprenditoriali e politici – abbiano costituito la base di un rinnovato codice espressivo, utile a questo scopo.
La ricerca condotta sul patrimonio documentario delle licenze di esportazione di opere d’arte da Roma verso il mondo tra il 1888 e il 1904, custodito nell’Archivio Centrale dello Stato, ha permesso di indagare i legami fra arte, politica e mercato nei decenni a cavallo del Novecento.
Fra i protagonisti di questa stagione il principe Baldassarre Odescalchi, il fonditore Alessandro Nelli, i mercanti d’arte Augusto Castellani e Giuseppe Sangiorgio, gli architetti Camillo Boito, Giuseppe Sacconi e Charles F. McKim, fondatore dell’American Academy in Rome.

Sommario

Capitolo I
L’antefatto: Roma al tempo di Pio IX e la questione delle arti applicate

Capitolo II
Il dibattito arte-industria, fra aspirazioni museologiche e casi concreti

Capitolo III
Il Vittoriano, da idea a progetto (1878-1882)

Capitolo IV
La rincorsa del primato: le esportazioni di opere d’arte in Italia e nel mondo

Capitolo V Il Vittoriano nell’Italia coloniale (1882-1908)

Capitolo VI
Il nuovo mercante italiano e internazionale: Giuseppe Sangiorgi

Capitolo VII
Da e per l’America

Appendice documentaria

APPARATI
Testi di approfondimento
Indice dei nomi