Michael Jakob

L'architettura del paesaggio

  • Series Mendrisio Academy Press
  • Binding Paperback with flaps
  • Size 14,5 x 19 cm
  • Pages 48
  • Illustrations 32
  • Language Italian
  • Year 2019
  • ISBN 9788836645565
  • Price € 10,00
  •   Unavailable
Abstract

«Per conferire una base solida all’insegnamento di teoria dell’architettura del paesaggio bisogna iniziare con la creazione di un atlante critico delle opere realizzate durante la breve storia della disciplina. Occorre identificare, analizzare e interpretare queste opere, cioè svolgere un vero e proprio lavoro ermeneutico. Le attività di ricerca nel campo dell’architettura del paesaggio dovrebbero partire proprio da qui, dalla storia non ancora scritta della disciplina. Quest’attività dovrà procedere in modo comparatistico e aperto, scrutando a vasto raggio tutto ciò che potrà entrare in un repertorio (argomentato) dell’architettura del paesaggio. Finché un tale strumento mancherà, un insegnamento della disciplina rimarrà sempre riduttivo e approssimativo. Non si tratta comunque soltanto di un'opera teorica, sviluppata all'interno dell'istituzione accademica e solo ad essa rivolta. FinchP un tale catalogo ragionato delle opere paesaggistiche non verrà elaborato, anche la prassi (svolta nel nome di una disciplina definita in modo carente) ne pagherà il prezzo, indebolendo di fatto il peso e le possibili competenze professionali dell'architetto paesaggista.» (Michael Jakob).

L’autore
Michael Jakob insegna Storia e teoria del paesaggio alla Haute École du Paysage, d’Ingénierie et d’Architecture (HEPIA) di Ginevra, al Politecnico di Milano e all’Accademia di architettura dell’Università della Svizzera italiana a Mendrisio. Collabora inoltre con la Harvard Graduate School of Design e la Haute École d’Art et de Design (HEAD) di Ginevra. Dirige la rivista internazionale “Comparison” e la collana “di monte in monte” per Tararà Edizioni. Scrittore e saggista, tra le sue ultime pubblicazioni: Sulla panchina (Torino 2014; Parigi 2015; San Francisco 2017), Ritorno a Ermenonville (Verbania 2014), The swiss touch in landscape architecture (Pechino 2015), Cette ville qui nous regarde / Dall’alto della città (Parigi 2016; Siracusa 2017), Prises de vue (Ginevra 2019). È inoltre curatore di mostre e autore di documentari.