Dante

La visione dell'arte

  • Series Musei San Domenico – Forlì
  • Edited by Gianfranco Brunelli, Fernando Mazzocca, Antonio Paolucci, Eike D. Schmidt
  • Binding Paperback with flaps
  • Size 23 x 28 cm
  • Pages 528
  • Illustrations 370
  • Language Italian
  • Year 2021
  • ISBN 9788836647637
  • Price € 34,00  € 32,30
Add to cart Add to cart Add to cart
Book Preview Book Preview Book Preview

Abstract

La cultura e la civiltà italiana hanno in Dante Alighieri una delle sue colonne portanti. La sua opera, per quanto espressione di una concezione medievale del mondo, racchiude princìpi e valori universali che l’hanno resa oggetto di riflessione in ogni tempo e presso culture diverse, affascinate del pensiero sotteso ai suoi capolavori – La Divina Commedia in primis, ma non solo – considerati un monumento della cultura occidentale.
Anche l’arte è rimasta sedotta dalla fascinazione dantesca e, per celebrare il settimo centenario della morte del Poeta (Firenze, 1265 - Ravenna, 1321), il volume – edito in occasione di una mostra, frutto di una coproduzione fra la Galleria degli Uffizi e la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì – accompagna il lettore in un affascinante viaggio proprio nel mondo dell’arte: l’intento è quello di rievocare pittori e scultori che si sono cimentati nella grande sfida di tradurre in immagini la potenza visionaria della Divina Commedia, o hanno indagato tematiche affini a quelle dantesche, o ancora hanno tratto da lui episodi o personaggi, facendoli vivere di vita propria.
Dalle prime edizioni miniate della Commedia alle rappresentazioni offerte dai manieristi, dalla ripresa in chiave patriottica del ritratto del Poeta fino alla grande fortuna che dall’età romantica in poi conobbero i protagonisti del poema – Beatrice, Paolo e Francesca, Farinata, Ugolino, Pia de’ Tolomei, Ulisse – le cui vicende e le cui passioni sono state rappresentate negli atelier di tutta Europa, traghettando il mito di Dante nella modernità.

Forlì, Musei San Domenico, aprile - luglio 2021

Contents

Dante. La visione dell’arte
Gianfranco Brunelli

Dante commentato, dalle prime pubblicazioni al Cinquecento
Paolo Procaccioli

“La puntura de la rimembranza”: la Commedia come teatro della memoria
Lina Bolzoni

Rappresentare la parola: poeti e poesia nell’arte classica
Alessandro Betori

Non solo reverenza per le “somme chiavi”: Celestino V e Bonifacio VIII nella Commedia. Un percorso tra le insegne dei papi
Lorenzo Riccardi

Purgatorio, XI. Annotazioni su Giotto, Cimabue e gli altri
Paola Refice

Fortuna e attualità della Divina Commedia tra Neoclassicismo e Romanticismo
Fernando Mazzocca

Il dantismo britannico da Blake a Leighton
David Ekserdjian

Dante nell’Inghilterra del XVIII secolo
Jan Blanc

“The Pre-Raphaelite Brotherhood”: parole in immagini, immagini in parole
Alessia Mistretta

Il culto nazionale di Dante nell’Ottocento italiano. Le arti e la letteratura
Francesco Leone

Identità e culto nazionale nel nome di Dante: statuaria monumentale e architettura
Ulisse Tramonti

Dante e la grafica, da William Blake alla Secessione viennese
Francesco Parisi

Contemporaneità e attualizzazione di Dante: gli artisti e la Commedia dal secondo dopoguerra a oggi
Mario Finazzi

Gli sguardi di Dante
Marco Antonio Bazzocchi

Il ritorno a Dante. Un percorso nella più recente critica dantesca
Alberto Casadei

CATALOGO

Dante: dalla fortuna al mito

Il Giudizio e la Gloria
Dante illustrato dal Trecento al Cinquecento
L’immagine di Dante tra gli uomini illustri
Dante e la riscoperta del Medioevo. Dai Nazareni ai Macchiaioli Il culto civile. Dal Risorgimento alla Prima guerra mondiale
La grafica e le edizioni a stampa tra Settecento e Novecento

Diventare Dante

Dante e l’autorità degli antichi
Dante e la virtù politica. I Comuni, la Chiesa, l’Impero Il sogno di Dante. Beatrice e la conversione poetica

Di canto in canto. Rappresentazioni della Commedia

“Tra la perduta gente”. L’Inferno di Dante
“Amor ch’a nullo amato amar perdona”. Paolo e Francesca
“Noi veggiam come quei c’ha mala luce le cose”. Farinata degli Uberti “La bocca sollevò dal fiero pasto”. Il conte Ugolino, Laocoonte moderno “Io non morì, io non rimasi vivo”. Di fronte al male assoluto
“Ricordati di me”. Il Purgatorio: memoria del futuro
“La gloria di colui che tutto muove”. La visione del Paradiso
“Vergine madre, figlia del tuo figlio”. Vedere l’Invisibile

Schede delle opere
Bibliografia

Recensioni