Placido Fabris

Pittore 1802-1859

  • Edited by a cura di Paolo Conte ed Emanuela Rollandini
  • Size 24x28 cm
  • Pages 264
  • Illustrations 105 a colori, 220 in b/n
  • Language Italian
  • Year 2005
  • ISBN 9788882157784
  • Price € 28,00
  •   Not available
Abstract

Il volume costituisce il catalogo ragionato della produzione pittorica di Placido Fabris, artista inquieto e sfortunato la cui opera, apprezzata dai contemporanei, è stata a lungo trascurata dalla critica moderna, anche a causa della perdita di molti dei suoi dipinti._x000D_ Placido Fabris, nato nel 1802 a Pieve d’Alpago, in provincia di Belluno, studiò all’Accademia di Belle arti di Venezia, dove entrò in contatto con l’ambiente neoclassico di Antonio Canova. Trasferitosi a Trieste negli anni venti dell’Ottocento, divenne ben presto uno dei pittori prediletti della facoltosa borghesia locale. Oltre alla ritrattistica, genere cui è legata la sua fama, Fabris si dedicò allo studio dei maestri veneti del Quattrocento e del Cinquecento, di cui fu restauratore e abilissimo copista e imitatore._x000D_ Il volume, corredato da schede tecniche e saggi critici, costituisce un imprescindibile punto di riferimento per avvicinarsi alla personalità di questo originale e sensibile artista._x000D_