Marco Palmezzano

Il Rinascimento nelle Romagne

  • Series Musei San Domenico – Forlì
  • Edited by Antonio Paolucci, Luciana Prati, Stefano Tumidei
  • Binding Paperback with flaps
  • Size 23 x 28 cm
  • Pages 456
  • Illustrations 250 a colori e b/n
  • Language Italian
  • Year 2005
  • ISBN 9788882158033
  • Price € 45,00
  •   Out of print
Abstract

A quasi settant'anni dalla mostra dedicata a Melozzo e al Quattrocento romagnolo (1938), e a quasi cinquanta da quella monografica su Palmezzano (1957), si preannuncia come un importante evento la mostra dedicata al pittore Marco Palmezzano (1459/63 - 1539), allestita a Forlì, sua città natale, di cui questo volume è il catalogo. Dieci anni di studi e restauri hanno consentito di riunire dai musei di Baltimora, Vienna, Dublino, Berlino, Musei Vaticani, Uffizi e Brera le opere più significative di Palmezzano, un artista che ha saputo coniugare con eleganza il meglio dell’arte romana, veneta e fiorentina del suo tempo, incantando con una pittura compatta e lucente, e con la famosa “purezza d’alabastro” delle sue figure. L’iniziativa documenta la lunga e prolifica attività del pittore, affermatosi in Romagna, dalla fine del Quattrocento, come abile interprete della più matura pittura prospettica, al fianco del maestro Melozzo. Dopo una breve esperienza a Venezia, maestro Marco ritornò a Forlì, divenendo l'artista di riferimento, durante tutto il trentennio successivo, per l’aristocrazia locale gravitante intorno a Caterina Sforza, signora della città. In catalogo anche le opere più significative dei suoi maestri, dei suoi affini e dei suoi compagni di strada, fra cui figurano Melozzo da Forlì, Giovanni Bellini, Cima da Conegliano, Antoniazzo Romano, Marco Zoppo, Baldassarre Carrari e il Maestro dei Baldraccani.

Forlì, dicembre 2005 - aprile 2006

Sommario

Introduzione ai saggi
Antonio Paolucci

Tra Firenze e Roma
Adriano Prosperi

Marco Palmezzano (1459-1539). Pittura e prospettiva nelle Romagne
Stefano Tumidei

L’illusionismo prospettico a Roma tra il 1480 e il 1490: matrici antiquariali e ricerche rinascimentali
Alessandra Barbuto

Marco Palmezzano e Venezia
Anchise Tempestini

Aspetti della fama e della fortuna di Marco Palmezzano: dall’elogio umanistico alla vulgata moderna
Simonetta Nicolini

Tecniche di Marco Palmezzano. Costanti e trasformazioni nelle pratiche di pittura su tavola tra il 1492 e il 1533
Vincenzo Gheroldi

Prima della mostra, oltre la mostra: un piano organico di restauri
Anna Colombi Ferretti

Marco Palmezzano come maestro d’arte sacra
Timothy Verdon

Committenza e spiritualità forlivese
Franco Zaghini

1. L’allievo di Melozzo. Palmezzano e la visione prospettica
2. Palmezzano e la pittura veneta. L’elaborazione dei modelli
3. Palmezzano e le Romagne. Protagonisti e tendenze
4. Persistenza di un’identità

APPARATI

Primavera romagnola, Forlì

Giovanni Battista Cavalcaselle e il restauro degli affreschi della cappella Feo: 1876-1883
Marco Mozzo

Marco Palmezzano nelle ricognizioni forlivesi di Giovanni Battista Cavalcaselle: i disegni della Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia
Marco Mozzo

Regesto dei documenti
a cura di Simona Dall’Ara e Serena Togni

Bibliografia generale
a cura di Serena Togni